Siracusa e Solarino, in fiamme decine di ettari di zona boschiva – Video

Diversi fronti di fuoco si sono sprigionati nel primo pomeriggio a Siracusa e nei pressi di Solarino. I soccorritori sono dovuti intervenire nel canalone del fiume Anapo, non lontano dalla riserva Ciane e Saline, per spegnere un vasto incendio, che ha divorato sterpaglie ma anche alberi e danneggiato attrezzature per l’irrigazione dei terreni. Vigili del fuoco e Protezione civile ha dovuto aggredire le fiamme su diversi fronti, segno che ad agire, oltre al caldo torrido e al vento, che hanno alimentato il rogo, anche la mano di qualche ignoto piromane.

Il fuoco è divampato anche nelle colline soprastanti il centro abitato di Solarino. Il contrada Balatazza-Trigona, i vigili urbani hanno bloccato il transito dei veicoli perché il fumo e le fiamme hanno invaso la strada statale 124, la vecchia arteria che conduce a Palazzolo Acreide. Le fiamme hanno lambito un agriturismo che si trova nella zona, mentre gli allevatori hanno dovuto faticare per mettere in salvo le mandrie di buoi e il gregge.

Vigili del fuoco, squadre della forestale con mezzi a terra e un elicottero e, persino, un canadair, hanno dovuto operare per diverse ore prima di avere ragione delle fiamme. Diversi i fronti su cui il fuoco è divampato, il che significa che, molto probabilmente, anche in questa circostanza ci sia stata la mano dell’uomo. Sul posto anche il sindaco di Solarino, Giuseppe Germano, che ha osservato i danni provocati dall’incendio esteso per diverse centinaia di ettari.

Altro incendio di vasta portata è scoppiato, ancora una volta, nelle vicinanze della riserva Ciane e Saline. Le fiamme hanno danneggiato alberi, sterpaglia e sono arrivate vicine ai terreni e ai giardini. Danni soprattutto alle attrezzature da campagna e alla tubazione della rete idrica di alcuni terreni.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.